Vai a sottomenu e altri contenuti

Elezioni europee 2019

Il Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali - Direzione Centrale dei Servizi Elettorali - con circolare in data 25 gennaio 2019 n. 4/2019, ha informato che il Consiglio dell'Unione europea, con decisione (UE, Euratom) 2018/767 in data 22 maggio 2018, pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea L.129/76 del 25 maggio 2018, ha stabilito che le prossime elezioni dei rappresentanti del Parlamento europeo a suffragio universale e diretto avranno luogo nel periodo tra il 23 e il 26 maggio 2019.
Con decisione (UE) 2018/937 del Consiglio del 28 giugno 2018, pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea 2 luglio 2018, n. L 165/1, è stata stabilita la composizione del Parlamento europeo per la legislatura 2019 — 2024.
Per l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia, il Ministero dell'Interno, con la predetta circolare, ha richiamato le disposizioni dettate in materia dal decretolegge 24 giugno 1994, n. 408.
Con la citata normativa è stata recepita nel nostro Paese la direttiva n. 93/109/CE del 6 dicembre 1993, che prevede l'esercizio dell'elettorato attivo e passivo alle elezioni del Parlamento europeo per i cittadini dell'Unione europea residenti in uno Stato membro di cui non hanno la cittadinanza. Il principio che sottende la direttiva è quello della 'cittadinanza dell'Unione', in un'ottica di integrazione europea, con il conseguente diritto di voto esercitabile, su domanda, per l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti al Paese di residenza.

Requisiti

Assenza di cause ostative all'esercizio del diritto di voto

Costi

.

Documenti da presentare

Domanda di iscrizione nella lista aggiunta disponibile presso l'ufficio elettorale oppure sul sito http://dait.gov.it/elezioni/optanti-2019 .

Termini per la presentazione

25 febbraio 2019

Incaricato

Vitelli Michelangelo

Tempi complessivi

60
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto